Perché ho deciso di aprire questo blog

Beh, perché mentirvi? Se avessi modo di spendere il mio tempo in maniera più produttiva, magari guadagnando quel che basta per ottenere l’indipendenza economica, probabilmente ora non starei scrivendo queste righe.

La verità è che sono attualmente disoccupata, esattamente come migliaia di giovani laureati italiani.

Mi sono laureata alcuni mesi fa in Tecniche Erboristiche, dopo anni di intenso studio di discipline che mi hanno da sempre affascinato. Nonostante non abbia ancora trovato un’occupazione che mi dia soddisfazione in ambito professionale, continuo a nutrire una forte passione per lo studio degli usi dei vegetali nei diversi campi delle pratiche umane, che vanno dall’alimentazione alla cosmesi, fino agli utilizzi terapeutici.

Ho sempre avuto particolare interesse per la divulgazione scientifica e per la scrittura, tanto da farmi diventare articolista, co-redattrice e ghostwriter per alcune testate online e periodici locali (senza o con scarsa retribuzione, ovviamente).

L’unione di questi tre fattori, ovvero la disponibilità in termini di tempo, la passione per il mondo dell’erboristeria e per la divulgazione di informazioni, è la base del funzionamento di questo blog.

Ma questi presupposti non sono sufficienti ad accendere la scintilla del “fuoco sacro della scrittura”, dunque cos’è che mi ha spinto, realmente, a voler condividere le mie conoscenze e le mie esperienze con voi? Ebbene, sì, è merito della DILAGANTE DISINFORMAZIONE, la quale mi ha portato a prendere coscienza di una impellente necessità di far chiarezza sui più svariati temi riguardanti il mondo dell’eco-bio e del benessere.

E’ ormai noto che, nel controverso mondo del “naturale”, le informazioni più accreditate sono piuttosto opinabili o provengono da fonti incerte e, nonostante la comunità scientifica fornisca esplicazioni esaurienti, il vasto pubblico continua ad acclamare il santone o il markettaro di turno.

Questi malintesi si attuano, purtroppo, sia per la difficile accessibilità degli articoli scientifici – i quali spesso adottano un linguaggio ostico ai più – che a causa di una inadeguata legislazione da parte degli enti governativi, che ancora non provvedono a definire le distinzioni dei ruoli professionali e dei prodotti in ambito sanitario, farmaceutico, alimentare e cosmetico.

Dunque, in questo caos, come posso fare chiarezza nella mente del consumatore o del professionista del settore? Tenterò semplicemente di spiegare al meglio, con un linguaggio facilmente comprensibile, argomenti riguardanti le normative sui prodotti “naturali”, nozioni di biochimica, fitoterapia, alimentazione, fisiologia e quant’altro, sempre citando fonti autorevoli, così che, qualora lo vogliate, possiate approfondire la conoscenza dell’argomento autonomamente.

Ci tengo a precisare che, a differenza di altri blog, non ho intenzione di fare pubblicità ai prodotti, bensì mi prefiggo di fornire solo informazioni attendibili e verificabili sulle materie prime che li compongono.

Spero vivamente di esservi utile, non esitate a contattarmi per qualsivoglia motivo e… occhio alle bufale!

Annunci

2 thoughts on “Perché ho deciso di aprire questo blog

  1. Ben detto!!! Non sono del campo, ma sono una ragazza e non se ne può più di queste “scientestetiste” che non farebbero usare neanche l’acqua “…perchè sai che contiene idrogeno!?! Dannoso!” 😛

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...